“Tutti a Scuola”, il Ministro Bussetti agli studenti: “La Scuola è la comunità più importante, è la vostra casa”

settembre 18th, 2018
“Tutti a Scuola”, il Ministro Bussetti agli studenti: “La Scuola è la comunità più importante, è la vostra casa”
HomePage
0

“Tutti a Scuola”, il Ministro Bussetti agli studenti: “La Scuola è la comunità più importante, è la vostra casa”

Alla presenza del Presidente Sergio Mattarella, quasi mille alunni da tutta Italia all’Isola d’Elba per inaugurare il nuovo anno scolastico

È stata la festa di tutte le scuole d’Italia la cerimonia d’inaugurazione del nuovo anno scolastico che si è svolta oggi a Portoferraio, sull’Isola d’Elba, presso l’Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “Giuseppe Cerboni”. L’evento si è svolto alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti.

“Ciascuno di noi ha bisogno di connettersi con una comunità – ha spiegato il Ministro Marco Bussetti, rivolgendosi ai ragazzi nel suo discorso di saluto -. La più importante di queste comunità è la scuola, dove il valore di ciascuna componente aumenta il suo significato grazie al confronto con gli altri. Cari ragazzi, la scuola è la vostra casa. Un luogo da vivere sempre, anche oltre l’orario delle lezioni. In cui stringere relazioni. Un luogo dove studiare, faticare, ridere, fare sport, suonare uno strumento, costruire amicizie e anche innamorarsi. Una finestra aperta sul mondo”.

“Immagino e voglio per voi una scuola in cui al centro ci sia un rapporto vero, umano, tra chi insegna e chi apprende. Tra tutte le componenti. La scuola, ricordatelo per sempre, è la vostra alleata. E chi lavora nella scuola lavora per il vostro bene”, ha sottolineato il Ministro.

Con il Presidente Mattarella, il Ministro Bussetti e gli ospiti presenti, tra i quali l’Autorità Garante per l’infanzia e l’adolescenza Filomena Albano, quasi mille studenti provenienti da tutta Italia insieme ai loro docenti. Sono intervenuti protagonisti dello sport e dello spettacolo. A condurre la cerimonia, trasmessa in diretta su Rai Uno, l’attrice Claudia Gerini e il presentatore Flavio Insinna. La diretta è stata trasmessa anche in streaming sul sito del MIUR () e tramite i canali social del Ministero con l’hashtag #TuttiaScuola, che riprende il titolo della manifestazione.

Ospitata tradizionalmente nel cortile del Quirinale, “Tutti a Scuola” da quattro anni è diventata itinerante in diverse località d’Italia, per volontà del Presidente Mattarella. Quest’anno, appunto, è stata allestita nell’Istituto “Giuseppe Cerboni” che per un giorno è diventato la scuola degli studenti di tutta Italia. L’Isola d’Elba è stata scelta in rappresentanza di quella parte importante del Paese che sono le isole.

Le scuole che hanno preso parte all’evento sono state selezionate per i progetti presentati nell’ambito di un concorso ad hoc bandito dal MIUR. Otto gli istituti che hanno animato la festa sul palco con performance dedicate ai temi dell’ecologia e della sostenibilità ambientale, dell’integrazione, dell’intercultura, della legalità.

Ad accogliere il Presidente Mattarella e il Ministro Bussetti, l’esibizione musicale dell’Istituto Comprensivo “Giovanni Pascoli” di PortoferraioL’Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “Giuseppe Cerboni” di Portoferraio ha partecipato con un video sul tema della sostenibilità e dell’ecologia. “La scuola rende liberi” è la canzone con cui si è esibito il Circolo Didattico 2 di Acerra (Napoli). Una canzone anche per l’Istituto Comprensivo “Eugenio Donadoni” di Sarnico (Bergamo)realizzata nell’ambito del progetto “Intercultura, sì grazie”. L’intercultura è il tema scelto dal Liceo Scientifico Statale “Enrico Medi” di Senigallia (Ancona) con un balletto ispirato al film di Tim Burton “Edward mani di forbice”. Il terzo Circolo Didattico “Riccardo Cotugno” di Andria (Barletta) è stato protagonista con il canto coreografato “L’ago nel pagliaio”, mentre la Scuola Secondaria di I grado “Ettore Pais” di Olbia con il balletto “Suoniamo il nostro corpo”.

Testimonial d’eccezione, sul palco, sono stati l’attrice Paola Cortellesi, con un monologo sul bullismo, e i cantanti Lorenzo Baglioni e Fabrizio Moro. Nomi d’eccellenza anche tra gli ospiti del mondo sportivo. È intervenuta la nuotatrice Simona Quadarella. Con lei, Maria Navarria, oro nella spada individuale ai mondiali di scherma di quest’anno in Cina. Ma anche il velocista Filippo Tortu, gli schermidori Giorgio Avola, Daniele Garozzo e Alessio Foconi, l’atleta olimpico di bob, originario proprio di Portoferraio, Francesco Costa. Per gli sport paralimpici, tre nuotatori campioni mondiali – Simone Barlaam, Carlotta Gilli, Antonio Fantin – e Riccardo Bagaini, bronzo negli ultimi Europei di atletica nei 200 metri. Ad accompagnare gli atleti, il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, e quello del Comitato Paralimpico, Luca Pancalli.

Ai ragazzi è stato distribuito uno zainetto con materiali realizzati in collaborazione con diverse istituzioni: come il diario della Polizia di Stato, insieme a una guida sull’uso corretto del web realizzata dal Consorzio Generazioni Connesse guidato dal MIUR. Nello zainetto anche una sacca in tela blu dell’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, con una copia della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e una brochure informativa sulle funzioni dell’Autorità.

Lascia un commento